Valle delle sorgenti e bioparco

Gaverina Terme | Itinerari e percorsi

Con la bussola sui sentieri della memoria, tra cultura rurale e sapori antichi

Una rete di due chilometri di sentieri si snoda nei tredici ettari dell’oasi di Gaverina Terme, dove riallacciare un rapporto profondo con la natura e scoprire il territorio della Val Cavallina, tra biodiversità, cultura e agricoltura. Seguendo questi percorsi immersi nel verde, si incontrano cascine, antichi roccoli, spazi dedicati alla didattica e alle attività all’aria aperta, oltre a occasioni di approfondimento della storia e della cultura locale. E se il trekking vi ha fatto venire l’acquolina in bocca, il Bioparco della Val Cavallina vi offre anche piacevoli pause enogastronomiche.

 

Cuore dell’area verde è l’antico borgo di Trate, dove oltre ad assaggiare i prodotti del territorio si possono scoprire la storia e la cultura della valle, dalla teoria, alla pratica. Dagli spazi per la didattica e la formazione della Cà del Valù, alle stalle, dove incontrare cavalli, capre, asini, mucche e pecore e scoprire il loro ruolo nella vita della comunità locale, tra economia domestica, allevamento e produzione alimentare.

Dal Borgo Antico ci si può avventurare poi lungo i Sentieri della Memoria, una rete che attraversa l’intera area verde, sopravvissuta all’abbandono della vita rurale e oggi occasione per scoprire vallate, granai, fienili e borghi, dove si può anche trascorrere la notte immersi nella natura.

Dal mondo animale a quello vegetale, il percorso di riscoperta del territorio raggiunge anche serre ed orti dove sono state recuperate colture antiche e con esse la memoria contadina della Val Cavallina, un’esperienza che continua a tavola e nelle botteghe all’interno del Bioparco.

Tra i boschi e i prati della Valle delle Sorgenti si può anche praticare “lo sport dei boschi”: armati di cartina e bussola si può fare orienteering, cercando di completare nel minor tempo possibile percorsi a tappe orientandosi tra i ruscelli e le radure di questo angolo verde, dove perdersi è un piacere e ritrovare la strada un divertimento.

 

L’Associazione Bioparco della ValCavallina si occupa della valorizzazione di quest’area naturale.

 

CONTATTI