Comune di Ranzanico

Tra natura e storia, ammirando fantastici panorami vista lago

Lungo le pendici ghiaiose del monte Pizzetto e del monte Pler, a cinquecento metri di quota e su un terrazzamento morenico decisamente panoramico, ecco l’abitato di Ranzanico.

Il comune sorge su un antico percorso che, provenendo dalla Valle Seriana, attraverso la Valle Rossa e il territorio di Bianzano, raggiunge il lago d’Endine. L’importanza storica di questo piccolo borgo è da attribuire sia al fatto di essere inserito nel sistema fortificato della Val Cavallina, sia alla sua peculiare posizione (si trova infatti alla confluenza di due antiche vie di comunicazione).

Nel nucleo centrale del paese si possono osservare tracce evidenti dell’originaria struttura fortificata, visibile nella torre che si affaccia sulla piazza principale oltre che in alcuni pregevoli portali in pietra. L’antica chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta risale al 1476 e fu ad essa dedicata poco tempo dopo la separazione della parrocchia dalla pieve di san Lorenzo in Mologno. Al suo interno si possono ammirare pregevoli dipinti di Palma il Giovane, Cifrondi e Orelli.

Nel centro storico del paese ha sede un antico e maestoso palazzo, denominato “Palazzo Suardi-Re”, oggi custode del Museo della seta – “Fal’fil” e di una mostra permanente di antichi ricordi e cimeli delle famiglie locali. Passeggiando poco distante da palazzo Re si possono facilmente raggiungere il pregevole Oratorio di San Bernardino e la caratteristica Cappella degli Alpini.

Scendendo dai tornanti del nucleo storico in direzione lago di Endine troviamo il secondo nucleo abitativo del paese, ossia Ranzanico al Lago. La frazione, affacciata direttamente sullo specchio d’acqua, ospita numerosi ristoranti, attività commerciali e un campeggio.

Comune di Ranzanico
Superficie: 7.04 Kmq
Abitanti: 1226
Altitudine: 519 mt s.l.m.